Chiaramonte, nel dimenticatoio la petizione per le dirette streaming del consiglio: “Almeno madate la seduta in videoconferenza sulla pagina facebook del comune”

Chiaramonte, nel dimenticatoio la petizione per le dirette streaming del consiglio: “Almeno madate la seduta in videoconferenza sulla pagina facebook del comune”

Aprile 25, 2020 0 Di Irene Savasta

Riceviamo e molto volentieri pubblichiamo una riflessione di Salvatore Schembari circa la mancata applicazione del regolamento (già esistente) sulla diretta streaming del consiglio comunale di Chiaramonte. Come si ricorderà, Schembari aveva avviato una petizione (firmata da 100 cittadini) affinchè si tornasse ad applicare il regolamento già esistente circa la possibilità di trasmettere in diretta le sedute del consiglio comunale. Da ottobre ad oggi, però, nessuna risposta. La proposta di oggi è quella di trasmettere almeno su facebook la seduta del 29 aprile, prevista in videoconferenza.

“A ottobre avevo promosso e condotto una raccolta firme perché venisse attuata la norma del regolamento che prevede la trasmissione in diretta audiovisiva delle sedute del Consiglio comunale.

In soli due giorni oltre 100 concittadini l’avevano sottoscritta e io stesso avevo provveduto a presentarla all’ufficio protocollo del Comune.

La petizione non è mai stata presa in considerazione nonostante essa chiedesse l’attuazione di una regola già fissata, a cui la presidenza del Consiglio comunale già molto tempo prima della mia iniziativa avrebbe dovuto provvedere.

La seduta del Consiglio comunale, convocata in videoconferenza per il prossimo 29 aprile alle 18.00 con unico punto all’ordine del giorno “iniziative per affrontare l’emergenza Covid-19”, in linea con quanto richiesto nella petizione, si potrebbe trasmettere in diretta sulla pagina Facebook del Comune.

In questo modo, vista la grande importanza e attualità dell’argomento, si permetterebbe ai cittadini e alle categorie produttive che avessero interesse a farlo, di assistere ai lavori”.

Please follow and like us: