Opera Pia Rizza-Rosso: denuncia alla Procura della Repubblica del consigliere Cutello contro il Sindaco Gurrieri

Opera Pia Rizza-Rosso: denuncia alla Procura della Repubblica del consigliere Cutello contro il Sindaco Gurrieri

Settembre 20, 2019 0 Di Irene Savasta

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un comunicato stampa a firma del consigliere Mario Cutello:

“Premesso che ai sensi della Legge 328/2000 compete alle Regioni attraverso i Comuni sovraintendere sui soggetti del terzo settore, sulla vigilanza delle strutture a ciclo residenziali e semiresidenziali, pubbliche e private, al fine di realizzare il sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali, voluto dalle norme vigenti che garantisca gli standard assistenziali nel territorio e il benessere degli assistiti e delle loro famiglie;

Considerato che l’Opera Pia Istituto Rizza Rosso di Chiaramonte Gulfi, iscritta all’Albo Reg.le degli Enti Assistenziali Pubblici e Privati al n. 2905, giusto Decreto Assessoriale n. 1827, svolge il servizio di casa di riposo per anziani;
Atteso che l’insostenibile vicenda dei dipendenti dell’Ipab Rizza-Rosso, i quali hanno un arretrato di 65 mesi, è stata posta all’attenzione del Prefetto con una lettera scritta dai rappresentanti sindacali Nunzio Fernadez per la CGIL e Antonio Nicosia per la CISL e che con vasta eco è assurta all’attenzione della cronaca;

Venuto a conoscenza delle ripercussioni sul servizio reso agli anziani ospiti della struttura, così come ribadito nella citata lettera in cui si sottolinea che “con l’acuirsi delle criticità, gli operatori continuano a lavorare in condizioni di estrema precarietà e diventa sempre più difficile garantire un’adeguata assistenza agli ospiti”;
Considerato che il dissesto finanziario dell’Ente, così come si fa cenno nella missiva, ha determinato una “situazione allarmante e fuori controllo”;

Ciò premesso, nell’esercizio del controllo che mi compete come Consigliere Comunale e per venire incontro alle legittime esigenze dei lavoratori stremati dalle false promesse, il sottoscritto, martedì 17 settembre 2019 presso gli Uffici della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, ha presentato formale denuncia ai sensi dell’ex Art. 337 del Codice Penale per appurare:

– Se non vi siano responsabilità per la situazione venutasi a creare da parte del Sindaco Sebastiano Gurrieri, già presidente dell’Istituto Rizza-Rosso dal 2014 al 2017.
-Se non vi siano potenziali conflitti per la nomina da parte del Commissario Straordinario dott. Privitera (all’epoca Assessore al Comune di Pozzallo) dell’avvocato Ammatuna quale consulente legale dell’Istituto Rizza Rosso in data 25.06.2019, per la tutela dei diritti e degli interessi dell’Istituto.
– Se sia legittimo che il Sindaco Gurrieri, nello stesso periodo, il 29.07.2019, dia un primo incarico allo stesso avvocato e il 23.08.2019 un ulteriore incarico stragiudiziale.

-Se non vi siano profili di incompatibilità in merito all’incarico dell’Avv. Ammatuna il quale, nello stesso tempo, si trova a svolgere funzioni di consulente legale su nomina del Commissario straordinario dell’Istituto Rizza- Rosso, dott. Privitera Giuseppe, e nel contempo di legale per conto del Comune di Chiaramonte Gulfi su nomina del Sindaco Gurrieri, il quale era stato Presidente della predetta Opera Pia nel periodo che avrebbe dovuto prendere in esame l’Avv. Ammatuna al fine di tutelare gli interessi patrimoniali dell’Istituto Rizza-Rosso.
Convinto come sono che non sia possibile accettare la mancata trasparenza da parte di Enti Pubblici per appurare le responsabilità di chi ha alimentato l’odierno stato di dissesto finanziario dell’Ente, mentre famiglie e lavoratori sono in obbiettiva sofferenza, fido pertanto nell’attività della magistratura”.

Please follow and like us: