Ciao Piccolo Principe. Che sia un arrivederci a presto

Ciao Piccolo Principe. Che sia un arrivederci a presto

Gennaio 27, 2019 0 Di Irene Savasta

Ieri sera, nei locali dell’oratorio di via Vittorio Emanuele II (strada nuova), si è svolta la festa d’addio del Piccolo Principe. O la festa dell’arrivederci, come si è detto. Chissà. Ieri sera è stato organizzato dal comitato promotore della raccolta firme un aperitivo aperto a tutta la cittadinanza. Com’è noto, infatti, il Piccolo Principe ha dovuto lasciare i locali che aveva avuto in comodato d’uso gratuito per sette anni perchè questo è stato il volere dell’amministrazione comunale. 12 bambini e le loro famiglie, dunque, si trasferiranno a Ragusa per poter proseguire le terapie iniziate a Chiaramonte. Ieri sera i sorrisi sono stati tanti, i bambini erano sinceramente divertiti, ma qualche lacrima è scappata, fra gli adulti. Un velo di malinconia, più che legittimo, era certamente presente durante la festa. Ma le operatrici e la presidente, Melania Firrito, hanno voluto sinceramente ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto in questi anni il Piccolo Principe, senza pretendere nulla in cambio, come chi si è messo a disposizione, sette anni fa, per sistemare il locale di Santa Teresa, locale che è stato interamente ristrutturato dai chiaramontani di buona volontà e che ora l’associazione è costretta a lasciare. La serata è stata allietata dal gruppo musicale “Gira vota e furria” ed è stato possibile realizzarla grazie alle donazioni di alcuni esercenti e commercianti: panificio La Baguette, Bar Pentagono, Pasticceria del Corso, Bar Sicilia, Caffè Centro, Caffè Romaa, Supermercati Scollo, Cantine Gulfi, Salumeria San Giovanni e Scuola Alberghiera di Chiaramonte. Tutti loro, hanno contribuito mettendo a disposizione i loro prodotti.

Personalmente, sento di fare i miei più sinceri auguri a questa associazione e la speranza è che magari, in tempi diversi, potranno ritornare a Chiaramonte una città che, com’è stato detto da Melania Firrito: “Ha fatto sentire più che mai la sua presenza silenziosa”.

Please follow and like us: